Come Recuperare i File Perduti con ISOBuster


ISO Buster è un potente software a pagamento per il recupero dei file multimediali da memory card, Hard Disk, CD/DVD cancellati accidentalmente, adatto anche se gli stessi supporti siano illegibili, rovinati o danneggiati. Infatti, tramite pochi click potete estrarre tutto il contenuto da tali supporti, sia i file possibilmente ancora visibili, sia i file nascosti. Prevalentemente, però, non riesce a ritrovare altri file con formati sconosciuti. Allo stesso tempo, però, dispone di una marea  di opzioni, alcune delle quali piuttosto intuitive. E’ distribuito anche in lingua italiana, quindi adatto per chi mastica poco le lingue straniere (soprattutto l’inglese). E’ distribuita una versione demo, che però vi permette soltanto di scansionare i file che il programma riesce a trovare e di estrarne solo alcuni. E per estrarre quelli più difficili da recuperare dovete necessariamente acquistare la licenza, con un prezzo che parte da 39,95 $. Vi è anche una versione per uso professionale, che costa 59,95$. 20 $ in più, praticamente. Ma è un software caldamente consigliato. In questa guida vedremo il suo funzionamento.

Il voto del programma: 

9

Pulsante download

INSTALLAZIONE DEL SOFTWARE

1. Una volta scaricato il software avrete un file denominato isobuster_all_lang.exe Immagine. Fateci sopra un doppio click.
2. Cliccate sulla casella di testo che vedete, e selezionate la lingua Italiano. Quindi cliccate su OK.
Immagine
3. Cliccate su Avanti.
Immagine
4. Accettate le condizioni di licenza spuntando con un pallino Accetto i termini del contratto di licenza. Quindi cliccate su Avanti.
Immagine
5. Ancora un click su Avanti.
Immagine
6. Scegliete la cartella in cui installare il programma cliccando sul pulsante Sfoglia. Potete anche lasciare il percorso predefinito che trovate. Dopodiché cliccate su Avanti.
Immagine
7. Possibilmente non spuntate alcuna casella dell’elenco e cliccate su Avanti.
Immagine
8. Mettete le spunte necessarie, mostrate nell’immagine che segue. Quindi cliccate su Avanti.
Immagine
9. Cliccate su Installa. Partirà la copia dei file nella cartella scelta al passo 6. L’operazione richiederà qualche secondo.
Immagine
10. Cliccate su Fine per terminare l’installazione.
Immagine
Sul desktop apparirà l’icona identificativa del programma, nominata come IsoBuster Immagine, su cui dovete farci sopra un doppio click per aprirlo.
 

REGISTRAZIONE DEL SOFTWARE

1. Al primo avvio del programma vi apparirà una finestra in cui si richiede di registrare il software, operazione che potete fare anche in seguito, cliccando sul pulsante Registra in seguito. Altrimenti, se volete acquistarlo subito, cliccate su Acquista licenza.
Immagine
2. Nella pagina che si aprirà nel vostro browser cliccate sul pulsante Acquista. Ovviamente, scegliendo la licenza più costosa avrete molte altre funzionalità, ma anche quella personale può bastarvi. 

Immagine
3. Dopodiché basta seguire la semplice procedura per l’acquisto della licenza. Una volta fatto, avrete una mail in cui ci saranno i dati da apportare in ognuna della caselle di testo, quali l’indirizzo email usato durante l’acquisto, il codice di registrazione e la chiave. Quindi cliccate su Registra.
Immagine
4. Se la registrazione ha avuto successo, vi dovreste trovar di fronte la finestra del programma. Per un ulteriore verifica, in alto a sinistra della finestra cliccate sul punto interrogativo . Se visualizzate la scritta Registrato, allora la registrazione del software ha avuto successo.
Immagine
 

L’USO DEL PROGRAMMA

1. Inserite il CD/DVD, la memory card o l’HDD esterno da cui dovete eventualmente recuperare i dati. Se invece li dovete recuperare da un hard disk interno del PC, saltate questo passaggio.
2. Al primo avvio vi appariranno diverse finestre. Sulla prima che visualizzate spuntate la casella Non mostrare questo messaggio in futuro. Quindi cliccate su No.
Immagine
2.1. Spuntate la casella Non mostrare più questo messaggio, quindi cliccate su OK
Immagine
3. In alto a sinistra della finestra avrete una casella di testo contenente il nome di una periferica. Cliccateci sopra e selezionate quella che avete collegato.
Immagine
4. Normalmente la scansione delle periferiche (che può durare anche decine di minuti) è automatica. Nel caso, invece, che non avviene alcuna scansione, cliccate sul pulsante Aggiorna, in alto alla finestra.
Immagine
5. Nella colonna di sinistra espandete le voci facendoci sopra un doppio click ogni, quindi selezionate la cartella da cui recuperare i file.
Immagine
5. Nella colonna di destra selezionate il file che volete recuperare. Anzitutto verificate se esso è integro (e quindi recuperabile). Fateci sopra un click destro, quindi cliccate su Proprietà.
Immagine
6. Se nella finestra delle proprietà del file vedete che il numero corrispondente a Dimensione (byte) (nel mio caso 92.012.544) è uguale a zero, sicuramente il file è andato perso. Se invece compare una piccola quantità che è possibile recuperare, procedere come segue.
Immagine
7. Cliccate con il tasto destro sul file da recuperare, quindi cliccate su Estrai “file” (nel mio caso Estrai VTS_01_1.VOB). Il recupero può durare da alcuni secondi a diverse decine di minuti, a seconda della grandezza di tale file.
Immagine
8. Selezionate la cartella in cui volete salvare il file. Dopodiché dategli un nome nell’apposita casella di testo (nel mio caso, ho lasciato il nome originale VTS_01_1.VOB). Quindi cliccate su Salva per avviare la fase di recupero.
Immagine
Una volta estratto, sarà questo il risultato Immagine.
9. Se invece volete recuperare un gruppo di file (dopo aver verificato la loro integrità), cliccate sull’ultimo o sul primo file dell’elenco nella colonna di destra, poi pigiate contemporaneamente i pulsanti Ctrl + Shift, quindi scorrete con le frecce della tastiera sui file da selezionare. Poi fate click destro su uno di essi, e cliccate su Estrai gli oggetti selezionati.
Immagine
10. Selezionate la cartella in cui salvare i file. Quindi cliccate su OK

Immagine
Questo sarà il risultato.
Immagine
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *