Recuperare i Dati con Power Data Recovery

imagePower Data Recovery è un utile programma per il recupero dei dati. Questo programma, distribuito in inglese, vi consente di effettuare il recupero dalle partizioni danneggiate o perdute (tra cui in particolare i file multimediali, come video-foto o musica), o dai supporti esterni, come pendrive USB e/o CD/DVD. La versione Demo vi consente di recuperare al massimo 1 GB di file, dopodiché è necessario acquistare la relativa licenza che ha un prezzo a partire da 69$. Inoltre, con altri 69$ è possibile acquistare un CD contenente il programma che può essere lanciato direttamente dal BIOS, da usare nel caso non riusciste ad aprire Windows. La scansione dei dati è piuttosto profonda, ed è perciò in grado di trovare molti file, anche più di altri programmi. Pur se nella versione Demo è disponibile solo 1 GB di recupero, può rivelarsi molto utile per file piccoli ma importantissimi, tra cui le foto o i documenti di Microsoft Office.

Il voto del programma:

8,5

Download

INSTALLAZIONE DEL PROGRAMMA

1. Una volta scaricato avrete un file denominato pdr6free.exe image. Fate un doppio click su di esso.

2. Si aprirà la finestra di installazione del programma. Cliccate su Next.

image

3. Accettate le condizioni di licenza mettendo un pallino su I accept the agreement e cliccate su Next.

image

4. Decidete dovete installare il programma cliccando su Browse (se volete lasciate il percorso predefinito). Dopodiché cliccate su Next.
image
5. Vi apparirà una finestra dove vi si chiede di creare una nuova cartella. Cliccate su per confermare.
image
6. Decidete se creare l’icona sul desktop mettendo o meno una spunta su Create a desktop icon. Dopodiché cliccate su Next per proseguire.
image
7. Cliccate su Install per iniziare la copia dei file del programma nella cartella scelta al passo 4. L’operazione durerà qualche secondo.
image
8. Decidete se lanciare subito o in un secondo momento il programma spuntando o meno la voce Lauch MiniTool Power Data Recovery. Poi cliccate su Finish.
image
L’icona del programma sarà quella denominata MiniTool Power Data Recovery 6.8 image, su cui dovete farci un doppio click per aprirlo.
 

RECUPERO DEI DATI

Dopo aver aperto il programma, visualizzerete 5 moduli che corrispondono a 5 modalità di recupero dati, cioè dal cestino, da partizioni danneggiate, da partizioni perdute, di file multimediali, e dai dispositivi esterni, quali USB o CD/DVD.

image

Chiaramente voi dovete sfruttare il modulo che fa al caso vostro e seguire il relativo sotto paragrafo che trovate sotto, ma in questa guida verranno illustrati tutti e 5. Attenzione! Prima di procedere è necessario collegare eventuali dispositivi di massa esterni al PC, come HDD o pendrive USB, e/o inserire il CD/DVD all’interno del lettore/masterizzatore da cui volete effettuare il recupero dei dati.

 

Recupero dei dati cancellati dal cestino

1. Dopo aver cliccato sul modulo Undelete Recovery image, selezionate la partizione dove è presumibile trovare i file cancellati dal cestino (quasi sempre è la partizione del sistema), quindi cliccate su Recover.

image

La ricerca dei file può impiegare diverso tempo, a seconda dei file che sono stati eliminati.

2. Esplorate tutte le cartelle fino a che non trovate il file che cercate. Tenete presente che ci vuole pazienza perché spesso i file hanno un nome che differiscono da quello originale a cui eravate abituati. Una volta individuato, mettete una spunta sul file da recuperare e poi cliccate su Save Files.

image

3. Cliccate su Browse per scegliere la cartella in cui salvare il file. Un recupero ottimale andrebbe fatto su una partizione diversa da quella da cui state recuperando i dati, o meglio ancora, su un dispositivo di massa esterno, come un HDD o una pendrive USB, anche se nulla vieta di salvare il file sullo stesso dispositivo o addirittura sulla stessa partizione. Fate attenzione allo spazio che occupa il file perché il dispositivo di massa o la partizione potrebbe non avere lo spazio sufficiente per il salvataggio.

image

4. Una volta scelta la cartella di destinazione, cliccate su Selezione cartella.
image
5. In questo caso lo spazio disponibile è più che sufficiente, quindi cliccate su OK.
image
6. Una volta effettuato il recupero, cliccate su OK per confermare.
image
7. Quasi sempre il file si troverà in una cartella image, per cui basta farci un doppio click e troverete il file in questione image.
 
Recupero dei dati da partizioni danneggiate
1. Dopo aver cliccato sul modulo Damaged Partition Recovery image, fate nuovamente click sul pulsante Advanced Setting che trovate nella colonna di sinistra.
image
2. Di norma è già tutto preimpostato in maniera predefinita, ma espandendo ogni cartella potrete trovare tutte le estensioni dei file più conosciuti. Aggiungendo od eliminando alcuni di essi contribuisce sensibilmente alla scansione profonda che il programma dovrà fare per rilevare i dati, e può durare da diverse ore fino a un’intera giornata. Potete anche selezionare direttamente le cartelle che raggruppano questi tipi di file. Dopo aver fatto tutto cliccate su OK.
image
3. Selezionate la partizione da cui volete recuperare i dati, quindi cliccate su Full Scan.
image
Come già accennato nel passo precedente, la scansione può durare diverso tempo.
image
4. Selezionate una delle partizioni dove pensate siano contenuto i file che cercate (normalmente sono formattate come RAW e sono evidenziate con il blu), quindi cliccate su Show Files.
image
5. Esplorate tutte le cartelle fino a che non trovate il file che cercate. Tenete presente che ci vuole pazienza perché spesso i file hanno un nome che differiscono da quello originale a cui eravate abituati. Una volta individuato, mettete una spunta sul file da recuperare e poi cliccate su Save Files.
image
6. Cliccate su Browse per scegliere la cartella in cui salvare il file. Un recupero ottimale andrebbe fatto su un dispositivo di massa esterno, come un HDD o una pendrive USB, anche se nulla vieta di salvare il file sullo stesso dispositivo da cui volete fare il recupero. Fate attenzione allo spazio che occupa il file perché il dispositivo di massa in questione potrebbe non avere lo spazio sufficiente per il salvataggio.
image
7. Una volta scelta la cartella di destinazione, cliccate su Selezione cartella.
image
8. In questo caso lo spazio disponibile è più che sufficiente, quindi cliccate su OK.
image
Il tempo di recupero è proporzionale alla grandezza del file, quindi tanto più è grande e pesante il file, tanto più tempo sarà necessario per salvarlo.
9. Una volta effettuato il recupero, cliccate su OK per confermare.
image
10. Quasi sempre il file si troverà in una cartella image, per cui basta farci un doppio click e troverete il file in questione image.
 
Recupero dei dati da partizioni perdute
1. Dopo aver cliccato sul modulo Lost Partition Recovery  image, nella colonna di sinistra cliccate su Advanced Setting.
image
2. Di norma è già tutto preimpostato in maniera predefinita, ma espandendo ogni cartella potrete trovare tutte le estensioni dei file più conosciuti. Aggiungendo od eliminando alcuni di essi contribuisce sensibilmente alla scansione profonda che il programma dovrà fare per rilevare i dati, e può durare da diverse ore fino a un’intera giornata. Potete anche selezionare direttamente le cartelle che raggruppano questi tipi di file. Dopo aver fatto tutto cliccate su OK.
image
3. Selezionate il dispositivo di massa da cui recuperare i file e cartelle, quindi cliccate su Recover.
image
L’operazione può durare da diverse ore a un’intera giornata.
4. Selezionate una delle partizioni dove pensate siano contenuto i file che cercate (normalmente sono formattate come RAW e sono evidenziate con il blu), quindi cliccate su Show Files.
image
5. Esplorate tutte le cartelle fino a che non trovate il file che cercate. Tenete presente che ci vuole pazienza perché spesso i file hanno un nome che differiscono da quello originale a cui eravate abituati. Una volta individuato, mettete una spunta sul file da recuperare e poi cliccate su Save Files.
image
6. Cliccate su Browse per scegliere la cartella in cui salvare il file. Un recupero ottimale andrebbe fatto su un dispositivo di massa esterno, come un HDD o una pendrive USB, anche se nulla vieta di salvare il file sullo stesso dispositivo da cui volete fare il recupero. Fate attenzione allo spazio che occupa il file perché il dispositivo di massa in questione potrebbe non avere lo spazio sufficiente per il salvataggio.
image
7. Una volta scelta la cartella di destinazione, cliccate su Selezione cartella.
image
8. In questo caso lo spazio disponibile è più che sufficiente, quindi cliccate su OK.
image
Il tempo di recupero è proporzionale alla grandezza del file, quindi tanto più è grande e pesante il file, tanto più tempo sarà necessario per salvarlo.
9. Una volta effettuato il recupero, cliccate su OK per confermare.
image
10. Quasi sempre il file si troverà in una cartella image, per cui basta farci un doppio click e troverete il file in questione image.
 
Recupero dei file multimediali (video-foto-audio)
1. Dopo aver cliccato sul modulo Digital Media Recovery  image, selezionate il dispositivo di massa o la partizione da cui volete effettuare il recupero di video, foto o audio, quindi cliccate su Full Scan.
image
L’operazione di scannerizzazione dei file multimediali dura sensibilmente meno rispetto ai moduli che abbiamo visto in precedenza, ma in ogni caso può durare diverse ore.
2. Esplorate tutte le cartelle fino a che non trovate il file che cercate. Tenete presente che ci vuole pazienza perché spesso i file hanno un nome che differiscono da quello originale a cui eravate abituati. Una volta individuato, mettete una spunta sul file da recuperare e poi cliccate su Save Files.
image
3. Cliccate su Browse per scegliere la cartella in cui salvare il file. Un recupero ottimale andrebbe fatto su una partizione diversa da quella da cui state recuperando i dati, o meglio ancora, su un dispositivo di massa esterno, come un HDD o una pendrive USB, anche se nulla vieta di salvare il file sullo stesso dispositivo o addirittura sulla stessa partizione. Fate attenzione allo spazio che occupa il file perché il dispositivo di massa o la partizione potrebbe non avere lo spazio sufficiente per il salvataggio.
image
4. Una volta scelta la cartella di destinazione, cliccate su Selezione cartella.
image
5. In questo caso lo spazio disponibile è più che sufficiente, quindi cliccate su OK.
image
Il tempo di recupero è proporzionale alla grandezza del file, quindi tanto più è grande e pesante il file, tanto più tempo sarà necessario per salvarlo.
6. Una volta effettuato il recupero, cliccate su OK per confermare.
image
7. Quasi sempre il file si troverà in una cartella image, per cui basta farci un doppio click e troverete il file in questione image.
 
Recupero dei dati da CD/DVD
1. Dopo aver cliccato sul modulo CD/DVD Recovery image, fate nuovamente click sul pulsante Advanced Setting che trovate nella colonna di sinistra.
image
2. Di norma è già tutto preimpostato in maniera predefinita, ma espandendo ogni cartella potrete trovare tutte le estensioni dei file più conosciuti. Aggiungendo od eliminando alcuni di essi contribuisce sensibilmente alla scansione profonda che il programma dovrà fare per rilevare i dati, e può durare da diverse ore fino a un’intera giornata. Potete anche selezionare direttamente le cartelle che raggruppano questi tipi di file. Dopo aver fatto tutto cliccate su OK.
image
3. Selezionate il vostro lettore/masterizzatore in cui avete inserito il CD/DVD, quindi cliccate su Full Scan.
image
La scansione può variare da alcuni minuti ad alcune ore, a seconda della quantità di dati che avete sul vostro CD/DVD.
4. Esplorate tutte le cartelle fino a che non trovate il file che cercate. Tenete presente che ci vuole pazienza perché spesso i file hanno un nome che differiscono da quello originale a cui eravate abituati. Una volta individuato, mettete una spunta sul file da recuperare e poi cliccate su Save Files.
image
5. Cliccate su Browse per scegliere la cartella in cui salvare il file. In questo caso il recupero va fatto obbligatoriamente su un altro dispositivo di massa, come l’HDD interno (dove si trova la partizione del vostro OS), l’HDD esterno o pendrive USB, in quanto il CD/DVD non è riscrivibile, o quantomeno non è possibile formattarlo o aggiungere altri dati in tale maniera. Fate attenzione allo spazio che occupa il file perché il dispositivo di massa in questione potrebbe non avere lo spazio sufficiente per il salvataggio.
image
6. Una volta scelta la cartella di destinazione, cliccate su Selezione cartella.
image
7. In questo caso lo spazio disponibile è più che sufficiente, quindi cliccate su OK.
image
Il tempo di recupero è proporzionale alla grandezza del file, quindi tanto più è grande e pesante il file, tanto più tempo sarà necessario per salvarlo.
8. Una volta effettuato il recupero, cliccate su OK per confermare.
image
7. Quasi sempre il file si troverà in una cartella image, per cui basta farci un doppio click e troverete il file in questione image.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *